arancina

L’arancina, un sapore siciliano dal gusto inconfondibile

Da U Schiticchiu, gastronomia siciliana a Milano, “a palla ‘e riso” è chiamata arancina. Rigorosamente con la “a”. Del resto, come dichiarato anche dall’Accademia della Crusca: “Il gustoso timballo di riso siculo deve il suo nome all’analogia con il frutto rotondo e dorato dell’arancio, cioè l’arancia, quindi si potrebbe concludere che il genere corretto è quello femminile: arancina”. Al di là del suo nome, una cosa è certa: da noi la ricetta è quella vera, e fa sentire in Sicilia al primo morso.